Vitourism
Confcommercio
Portale di informazioni turistiche della provincia di Vicenza
Animazione flash con immagini di Vicenza e del suo territorio. Vicenza - vista aerea
Home » Mappa orientativa » Marostica e Nove 
Mappa orientativa
Cerca nel sito:
|   Link   |
Segnalaci notizie utili per l'inserimento
Marostica e Nove
Marostica e NoveMAROSTICA

Centro famoso per la Partita a Scacchi, manifestazione biennale che prevede la partecipazione di personaggi viventi. La vicenda risale al 1454 quando Marostica era fedelissima alla Repubblica Veneta. Secondo la tradizione due nobili guerrieri, Rinaldo d’Angarano e Vieri da Vallonara, si innamorarono della stessa fanciulla, la bella Lionora, figlia di Taddeo Parisio, castellano di Marostica. I due si sfidarono a duello per conquistare il diritto di sposarla; Taddeo, però, non voleva inimicarsi i due guerrieri.
Proibì l’incontro decidendo di disporre una partita a scacchi con la quale avrebbe dato in sposa Lionora al vincitore, riservando allo sconfitto la sorella minore Oldrada. L’incontro si sarebbe svolto nella Piazza del Castello da Basso o Inferiore, con personaggi armati delle insegne dei Bianchi e dei Neri, dei Signori di Angarano e di Vallonara.
Madonna Lionora aveva segretamente fatto sapere al contado che il castello da Basso sarebbe stato illuminato se avesse vinto il cavaliere di cui era innamorata. Ancor oggi tutto si ripete come allora: sfilate di personaggi in costume, parate di milizie comandate nella stessa lingua della “Serenissima Repubblica di Venezia”.
La Partita a Scacchi a personaggi viventi viene giocata sulla Piazza il secondo venerdì, sabato e domenica di settembre degli anni pari.

Marostica is a centre that is famous for the game of living chess, which takes place normally every two years, with the participation of living characters who act as the chess pieces.
The Chess Game goes back to 1454, when Marostica was an extremely faithful commune in the Venetan Republic. Tradition has it that two noble warriors, Rinaldo d'Angarano and Vieri da Vallonara, fell in love with the same young lady, the beautiful Lionora, daughter of Taddeo Parisio, who was the lord of the castle of Marostica. The two challenged each other to a duel to earn the right to marry Lionora. But Lord Taddeo did not want to become enemies with the two warriors and lose them in a duel. So he prohibited it on the basis of an edict of Cangrande della Scala. He decided, instead, to arrange a much nobler chess match between them, stating that he would concede his daughter Lionora's hand to the winner, and would give to the loser the hand of his younger sister, Oldrada. The match was to take place on the day of the feast of the Lower Castle Square, with characters armed with the noble coat of arms of the Blacks and the Whites. The match was to take place in the presence of the Lord, his daughters, Messers Angarano and di Vallonara, the noble and the people. Madonna Lionora had secretly let the news out to the townspeople that the Lower Castle would be illuminated if the cavalier with whom she was in love were to win. So still today, everything is repeated as the first time: the parade with the characters in costume and the parade of the soldiers, who are still today commanded in the same language used by the Serenissima Republic of Venice. The living chess match is played in the Town Square of Marostica, which is a giant chessboard, on the second Friday, Saturday and Sunday of September, in even numbered years.



NOVE

Si dice il nome derive da terre nove lasciate libere dal divagare del fiume Brenta. La famiglia Tomasoni è la più antica di Nove e alla fine del XIV secolo possedeva un Mulino azionato dalla roggia Isacchina. Alla famiglia Antonibon è legata la fortuna della produzione della ceramica a Nove a partire dal 1727, fortuna che continua ancora oggi con la presenza di numerose attività artigianali.
Nel 1453 il Vescovo concesse l’autonomia religiosa della comunità da Marostica, ma il Comune divenne autonomo civilmente soltanto nel 1706. Nove è legata a Napoleone Bonaparte per la cruenta battaglia tra austriaci e francesi del 1796, denominata “Battaglia del Brenta”.

Come arrivare a Nove:
In auto: A4 Milano - Venezia: da Milano innesto A31 Valdastico, uscita Dueville direzione Marostica. A4 Venezia - Milano: da Venezia uscita Padova Ovest, SS 47 della Valsugana direzione Bassano, a Rosà a sinistra per Nove. Da Trento: SS 47 della Valsugana Trento - Bassano direzione Vicenza uscita Nove.
In treno: stazione di Bassano del Grappa. Informazioni: tel. 0424-525034.
In pullman: autostazione di Bassano del Grappa, Piazzale Trento.
Info: tel. 0424-30850.
Autostazione di Marostica tel. 0424-72556.

How to get to Nove:
By car: A4 Milan - Venice Motorway: from Milan take the A31 Valdastico Motorway, Dueville Exit towards Marostica. A4 Venice - Milan: from Venice take the Padua West Exit and follow SS 47 the Valsugana superhighway, towards Bassano, at Rosà turn left for Nove. From Trento: SS 47 Valsugana Trento - Bassano towards Vicenza. Take the Nove Exit.
By train: Bassano del Grappa railway station. Information: tel. 0424-525034.
By coach: Bassano del Grappa Coach Station, Piazzale Trento. Information: tel. 0424-30850. Marostica Coach Station. Information: tel. 0424-72556.


Marostica e Nove
Segnalainvia
Ascom Vicenza Vicenza Agrifood Istituto Regionale Ville Venete Ascom Vicenza
I Ristoratori di Vicenza Confraternita del Bacalà alla Vicentina Gruppo Ristoratori Conco Le Buone Tavole dei Berici
Copyright © 2008-2016 Esac Spa - P.IVA 00331890244 - sitemap - informativa sui cookies Sitengine