"E' una mostra che tocca direttamente le nostre coscienze" – è intervenuta la vicepresidente della Provincia di Vicenza, Maria Cristina Franco -. Chernobyl sembra un ricordo consegnato alla storia ed invece è ancora attualità, drammatica per tante persone. 

Il più grave incidente nucleare della storia, il disastro di Chernobyl, viene riproposto 32 anni dopo a Vicenza, sotto forma di mostra multisensoriale, dall'associazione culturale “I luoghi dell'abbandono”. Dal 17 febbraio al 26 agosto, infatti, con il patrocinio del Comune e della Provincia di Vicenza, all'ex caserma Borghesi, sarà visitabile il percorso scenografico “Il silenzio assordante di Chernobyl”: 4 mila metri quadrati di esposizione, 1.500 metri lineari di percorso, 40 stanze allestite, con 400 foto, documenti, 20 proiezioni video, oggetti dell'epoca, suoni, odori, luci, nove proiezioni video e cartellonistica di approfondimento, cronistoria, prime pagine del Giornale di Vicenza, per un totale di 4 mila metri quadrati di superficie espositiva.

La mostra sarà visitabile dal 17 febbraio al 26 agosto dalle 14.00 alle 20.00, con ultimo ingresso alle 18.00 (biglietto 8,00 euro, gratis per bambini fino a 10 anni e per persone con disabilità e il loro accompagnatore).
Categoria: Mostre
Data dell'evento:
17/02/2018 - 26/08/2018
Telefono: 3489951546
Indirizzo: Ex caserma Borghesi - Via Borgo Casale, 49 Vicenza