Un’invasione di poeti è ciò a cui ogni città dovrebbe aspirare. A maggior ragione se si chiama Vicenza che fa della bellezza la sua arma migliore di seduzione. Alla sua quarta edizione, “Poetry Vicenza” ospita 26 poeti stranieri, 24 poeti italiani, provenienti da 20 Paesi e tre continenti, oltre ai 14 poeti italiani proposti dai 14 editori provenienti da tutta l’Italia in occasione della Fiera dei libri invisibili (19 e 20 maggio), che presenterà volumi di nicchia, preziosi o deluxe che i perversi meccanismi della distribuzione non aiutano a giungere in libreria. La città si anima attraverso la poesia per oltre due mesi, sia all’interno di palazzi storici sia in vari spazi associativi, scuole, gallerie. Promosso dalle Gallerie d’Italia – Palazzo Leoni Montanari, sede museale e culturale di Intesa Sanpaolo a Vicenza e dal Comune di Vicenza (Assessorato alla Crescita), in collaborazione con l’associazione culturale TheArtsBox di Vicenza e il Dipartimento di Studi Linguistici e Culturali Comparati di Ca’ Foscari (Venezia). Il festival si apre in occasione della Giornata Mondiale della Poesia (21 marzo 2018) con un incontro con due poeti-traduttori – per poter rendere omaggio al lavoro e alla diffusione della poesia nel mondo grazie al lavoro sommerso quanto necessario dei traduttori. In parallelo, il festival offre incontri per giovani nelle sedi di 4 istituti superiori, 13 mostre d’arte legate alla poesia e ai poeti in altrettanti spazi culturali/associazioni cittadini, e spettacoli, tributi e lezioni su vari scrittori, tra cui Derek Walcott, Seamus Heaney e Fabrizio De André. 20 in totale i paesi di provenienza dei poeti: Italia, Nicaragua, Cile, Spagna, Inghilterra, Scozia, Romania, Slovacchia, Haiti, Algeria, Croazia, Paesi Bassi, Ecuador, Marocco, Russia, Kenia, Macedonia, Islanda, Sud Africa, Slovenia. Sono molte, dunque, le chiavi di lettura per aprire e aprirsi a mondi altri e diversi, come hanno testimoniato le migliaia di presenze degli anni scorsi, tra le quali moltissimi stranieri.
 


MOSTRE E ARTISTI


FINO AL 20 MAGGIO
 - Hands, ore 18.00
Inaugurazione: Domenica 6 maggio
“War quello che rimane”
A cura di Angela Stefani
In collaborazione con HANDS spazio eventi di Manuela Veronesi
Una mostra d’arte contemporanea che si propone di rappresentare la distruzione/ricostruzione che ogni guerra, lontana o vicina, mondiale o non, passata o presente, porta con sé.

FINO AL 26 MAGGIO - Laboratorio09, ore 17.00
Inaugurazione: Sabato 5 maggio
“Moira”
Una mostra di Giulia Maria Belli
A cura di Laboratorio09
Immagini, fotografie analogiche e piccoli oggetti collezionati. Questi sono spesso i materiali di riferimento per i suoi quadri, i disegni e le installazioni.


LETTURE - PERFORMANCE - RECITAL - TAVOLE ROTONDE

VENERDÌ 18 MAGGIO - Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, ore 18.00
L’arca della memoria, della musica e dell’arte. Una doppia lettura
Marcos Rivadeneira Silva (Ecuador) e Michele Baraldi (Italia/Francia)
Musiche di Danilo Memoli (piano)

VENERDÌ 18 MAGGIO
 - Spazio Der Ruf, ore 21.00
Guardando un po’ a est
Mite Stefoski (Macedonia) e Martin Solotruk (Slovacchia)
Musiche di Gastone Guerra (sax contralto) eseguite con Adalberto Bresolin (sax tenore, flauto) e G. Gasparin (chitarra elettrica, effetti)

SABATO 19 MAGGIO 
Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, ore 17.00 - 18.00
Tre riviste di poesia, tre direttori - Una tavola rotonda
Con Flavio Ermini (Anterem), Lelio Scanavini (Il Segnale) e Gian Ruggero Manzoni (Ali e Origini)

SABATO 19 MAGGIO
 - Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, ore 18.00 - 20.00
Il canto, la lirica
Louis-Philippe Dalembert (Haiti) e Habib Tengour (Algeria)
Musiche di Gavino Murgia (sax)

DOMENICA 20 MAGGIO
 - Gallerie d’Italia Palazzo Leoni Montanari, ore 11.00
Guardando un po’ a nord
Bas Kwakman (Paesi Bassi) e Brian Johnstone (Scozia) 
Musiche di Danilo Memoli (piano) e Robert Bonisolo (sax)
 


ALTRI EVENTI DI POESIA IN CITTA'

GIOVEDÌ 17 MAGGIO
- Qu.Bi Gallery, ore 18.00
Roberto Nassi. E niente è ciò che è
Si parte con “migliaia e migliaia di persone, che si abbracciano e urlano e festeggiano, un’era nuova e Rostropovic in mezzo a loro col suo violoncello che distilla quintessenza di stupore” e si arriva col frastuono delle bombe sganciate su Belgrado nel novantanove.

DOMENICA 20 MAGGIO
- Hands ore, 18.00
NO WAR! Un recital di poesia e musica
A cura di Marica Rampazzo e Michele Silvestrin 
Musiche di Pierantonio Tanzola e Stefano Bassato

LUNEDÌ 21 MAGGIO - Liceo Lioy, ore 11.00
Douglas Reid Skinner. Una Lettura
In collaborazione con il Liceo Lioy 
Coordinamento Prof. Chiara Marchesini

19 MAGGIO - Loggia del Capitaniato, ore 10.00-17.00
20 MAGGIO - Giardino Tempio Santa Corona, ore 10.00-17.00
I libri invisibili: una fiera di piccoli editori
14 poeti italiani x 14 editori italiani di poesia.


Categoria: Mostre
Data dell'evento:
21/03/2018 - 26/05/2018
Sito web: www.theartsbox.com
Telefono: 339 5709671
Indirizzo: Palazzo Chiericati - Piazza Matteotti, 37 Vicenza