Un concerto-recital che racconta la nascita di un nuovo modo di comunicare attraverso la musica, avvenuto nel pieno degli gli anni ’60. Quando la “canzone” fino ad allora deputata a rappresentare principalmente un momento di svago e leggerezza trova in sé una nuova intensità di espressione, rinnovata nella forma e nei contenuti.

Influenze francesi hanno trovato terreno fertile intorno a una città di mare che viveva un fermento culturale ancora nascosto ma pronto ad emergere. Una generazione di giovani amici, appassionati di musica e poesia, che si ritrova a fantasticare su un cambiamento oramai in atto, portando un linguaggio nuovo, più diretto, a volte crudo e tagliente.

Sono 5 le figure genovesi che verranno ricordate: Bruno Lauzi, Luigi Tenco, Umberto Bindi, Fabrizio De Andrè e Gino Paoli. Cinque storie, cinque carriere via via più disparate ma con un unico punto di origine. Si accennerà al ruolo essenziale di alcuni loro grandi collaboratori quali l’autore di testi Giorgio Calabrese e i fratelli Gianfranco e Gianpiero Reverberi arrangiatori e compositori. Completano il quadro piccoli camei dedicati a Domenico Modugno, Paolo Conte e Sergio Endrigo collaboratori e amici dei “genovesi”.

Sul Palco Bruno Conte attento conoscitore e interprete della canzone italiana accompagnerà il pubblico alternando alle canzoni i suoi commenti che sanno dare un tono profondo e di riflessione alla serata. Con lui al pianoforte il M.°Massimo Barbieri.

Ingresso: libero

In caso di maltempo gli spettacoli si terranno nel salone della biblioteca.
Categoria: Musica
Data dell'evento:
10/08/2018
Telefono: 0444 220371
Indirizzo: Biblioteca Altavilla - Via Marconi, 81 Altavilla Vicentina