X EMERGENZA CORONAVIRUS: a seguito del DPCM 08.03.2020, sono sospesi fino al 3 aprile tutti gli eventi in luogo pubblico e privato.

Monte Zebio, a nord del centro abitato di Asiago, è un importante sito di memoria storica legata ai tragici eventi della Prima Guerra Mondiale quando il Monte divenne un importante caposaldo della linea di resistenza austriaca tra la Val d’Assa e il Monte Ortigara.


Tutta la zona è ricca di testimonianze storiche e numerosi sono i siti recuperati con la creazione del Museo all’Aperto: tutto il reticolato di trincee e gallerie nella zona di Crocetta di Zebio, linea di difesa inespugnabile e di perfezione costruttiva che costituisce un esempio dell'ingegno umano nella trasformazione di un'altura, in apparenza insignificante, in un vero e proprio fortilizio. da vedere, Mina di Scalambron - la "Lunetta" - dove il terreno ancora sconvolto testimonia i lavori sotterranei di mina e contromina eseguiti da italiani ed austriaci; la griglia delle posizioni austro-ungariche con le postazioni in galleria e le strutture logistiche; il sistema dei collegamenti italiani tra le retrovie e le prime linee; le strutture logistiche italiane delle retrovie con la lapide e l'ex comando del 151° Reggimento della Brigata Sassari; la trincea didattica; il Cimitero della Brigata Sassari, terra donata dal Comune di Asiago alla Regione Sardegna.


Il sito riveste anche un interesse naturalistico in quanto le opere belliche si trovano nella spettacolare cornice della natura dell’altopiano, fatta di foreste di abete, pascoli di alta quota, pozze d’alpeggio e ricche flora e fauna tipiche di questi ambienti.

Indirizzo: Asiago -
Telefono: 0424 462221
GPS:45.927365, 11.512692

Ingresso libero

Accessibile liberamente.
In presenza di neve la strada è chiusa e non è raggiungibile in auto.