X In considerazione delle norme contenute nel Dpcm 18.10.2020, si invitano i lettori a verificare l'effettivo svolgimento delle manifestazioni inserite nel sito

Si trova all'imbocco delle valli Chiampo e Agno, sul dolce pendio che le separa, come costruzione concepita per difendere la Pieve di S. Maria. Sulla stessa conca si affacciano anche i Castelli di Montecchio Maggiore,  Montebello e la Rocca dei Vescovi di Brendola.
Attraverso i grandi mutamenti avvenuti nei secoli  il Castello di Arzignano è lì a raccontare la vita e la storia di chi ci ha preceduto. Borgo medievale e Rocca sono qui un'unica costruzione concepita per difendere le proprietà dei conti di Arzignano, antica famiglia vicentina appartenente al ramo dei Maltraversi.
La struttura attuale non reca però alcun segno dei primi feudatari di Arzignano ed è certamente opera di architettura difensiva non anteriore al XIV secolo. La data incisa sulla pietra della porta Calavena è 1370, ma non è provata la costruzione in quel periodo del borgo fortificato e della rocca di Arzignano ad opera di Cansignorio II, oppure se vi fossero in corso lavori di ristrutturazione o restauro di manufatti forse precedenti al periodo scaligero.

Quelli che ora possiamo vedere sono i ruderi, parzialmente restaurati, del borgo medioevale e delle costruzioni scaligere XIV secolo. Il Castello, infatti, passò prima in mano agli Scaligeri e poi ai Visconti, fino ad essere governato dalla Serenissima di Venezia agli inizi del 1400 con la restaurazione della struttura.
Nel 1800 la rocca divenne di proprietà della chiesa e fu abbandonata sino alla fine degli anni 90 quando, in occasione del grande Giubileo del 2000, la rocca venne completamente restaurata per divenire luogo di accoglienza per i pellegrini giubilari.
Il restauro, oltre ad aver riportato alla luce lo splendido cammino di ronda che collega tutte le torri, ha fatto scoprire una porzione di affresco raffigurante il leone di San Marco e 5 stemmi.
Nel cortile della rocca è tutt'ora visibile e ben conservato un antico pozzo del 1400.


Indirizzo: Arzignano - Piazzale della Vittoria
GPS:45.524740, 11.340975