X In considerazione delle norme contenute nel Dpcm 18.10.2020, si invitano i lettori a verificare l'effettivo svolgimento delle manifestazioni inserite nel sito

La contrada Cappuccini diventa famosa nel 1530, in seguito all'apparizione della Vergine tra i rami di un olmo a tre pastorelle che stavano pascolando il loro gregge. In ricordo dello straordinario avvenimento fu costruita una prima cappella, consacrata dal vescovo di Padova nel 1602. Nel primo decennio del XVII secolo si provvide a costruire una nuova chiesa e fu realizzato anche il Convento dei Padri Cappuccini, che da oltre 500 anni sono custodi del Santuario.

Esso nel tempo ha subito diverse modifiche: la facciata come la vediamo oggi è stata realizzata nel 1910 su progetto dell'architetto C. Pasinati e ben si armonizza con il campanile in mattoni costruito nel 1930 su progetto dell'ingegnere D. Altieri.

Di particolare interesse sono le opere pittoriche all'interno del Santuario e del Convento, appartenenti a A. Maganza, G. Carpioni e A. Gatto; sopra l'altare è collocata la “Madonna dell'Olmo”, splendida immagine del 1530 dipinta su una tavola di pioppo da Zuan Jacomo Cavobiancho da Schio.

Di grande valore, infine, anche il Chiostro del Seicento, successivamente restaurato, dove sono dipinte due meridiane (1662 e 1737) e un affresco di San Francesco del XVIII secolo.



Indirizzo: Thiene - Via del Santuario, 9
Telefono: 0445 361353
GPS:45.701648, 11.466585

Visite durante le aperture in occasione delle SS: Messe o previo appuntamento, telefonando al numero: 0445 361353