Dal 1996 Patrimonio dell’Umanità e sede dell’omonima azienda vitivinicola biologica, Villa Angarano venne commissionata nel 1554 dal nobile Giacomo Angarano al suo stretto amico Andrea Palladio. Mentre le barchesse sono fedeli al disegno palladiano, il corpo centrale fu ultimato all’inizio del XVIII secolo dall’architetto Domenico Margutti, al quale viene attribuita anche la cappella gentilizia di Santa Maria Maddalena, inserita nel fronte alla Barchessa Est.

Lo scultore Giacomo Cassetti è l’autore delle 18 statue del complesso, di notevole pregio. Nei suoi “Quattro Libri dell’Architettura” del 1570, Palladio descrive così Villa Angarano: “È questo luogo celebre per i preziosi vini, che vi si fanno, e per li frutti che vi vengono, e molto più per la cortesia del padrone”. Oggi le dimora è di proprietà e vissuta dalle cinque sorelle Bianchi Michiel, motivo per il quale Villa Angarano è anche conosciuta come la Villa delle Donne.

Orari:

Dal lunedì al venerdì, dalle 9.30 alle 12.30.
Per i gruppi, orario da concordare direttamente.
La Villa offre anche una visita degustazione dei vini qui prodotti, la durata è di 60 minuti e può svolgersi in lingua inglese, francese e spagnola. Per prenotare o per personalizzare la visita contattare tramite tel. o email

Indirizzo: Bassano del Grappa - Contrà Corte S. Eusebio, 15
Telefono: 0424 503086
GPS:45.780448, 11.723115