X

È una delle più importanti testimonianze archeologiche delle origini di Vicenza.
Il Criptoportico costituiva il piano interrato di una grande casa del quartiere sud-occidentale della città romana, databile tra la fine del I sec. a.C. e gli inizi del I sec. d.C., affacciata alla valle del fiume Retrone. 

La struttura presenta tre bracci a navata unica disposti a «U», con volte a botte ed è dotata di una serie di finestrelle a bocca di lupo, che si aprivano sul giardino e davano aria e luce all’interrato.
Alle estremità del braccio mediano si trovano altri vani e una galleria. I reperti ritrovati durante lo scavo che, nel 1954, portò alla luce il Criptoportico, sono conservati nella sezione archeologica del Museo Archeologico e naturalistico di Santa Corona.

Orari:

Invernali, aperto la seconda domenica del mese 10.00-12.00 / 14.00-16.00 Estivi, aperto la seconda domenica del mese 10.00-12.00 / 15.30-17.00 A SCUOLE: su prenotazione martedì, mercoledì e venerdì (h.9.00-12.00) e giovedì (h. legale 10.00-12.00 / 15.00 - 17.00) ADULTI e FAMIGLIE: sabato (h.15.00-17.00; h.legale 10.00-12.00 / 15.00 - 17.00) domenica (h.10.00-12.00; h.legale 10.30-12.30 / 14.00-16.00)

Indirizzo: Vicenza - Piazza del Duomo, 6
Telefono: 0444 321716
GPS:45.545586, 11.544210