Andrea Palladio costruì questa villa veneta nel 1542. Dopo averla acquistata in stato di degrado nel 1962, il Prof. Remo Malinverni dedicò gli ultimi anni della sua vita per riportarla all'antico splendore. Assieme alle altre ville palladiane del Veneto, è inserita dal 1996 nell'elenco dei Patrimoni dell'Umanità dell'UNESCO. Nella villa è possibile visitare le 10 sale affrescate dai più importanti artisti classici del ‘500 e perfettamente mantenute nei secoli: gli artisti che vi lavorarono furono Zelotti e Battista del Moro (loro i riferimenti al mondo greco) e Gualtiero Padovano, uno dei primi grandi paesaggisti veneti.

Da visitare anche la cucina, primo esempio di cucina del Palladio, con pezzi originali. Un padiglione all'interno del secolare parco di Villa Godi Malinverni ospita il Museo dei Fossili, fondato nel 1852 dal Conte Andrea Piovene, con i fossili ritrovati nello stesso anno dal geologo Achille de Zigno nel vicino Chiavon (torrente che scorre presso Breganze). Inoltre, dove un tempo sorgevano le scuderie, nel 1968 sono state allestite dallo stesso proprietario, il prof. Malinverni, una Taverna ed una Tavernetta con un servizio di bar e ristorante.

Orari:

Maggio, Giugno, Luglio, Agosto, Settembre: martedì 15.00 alle 19.00. Sabato 10.00 alle 14.00. Domenica e Festivi 10.00 alle 19.00.
Marzo, Aprile, Ottobre, Novembre: Martedì 14.00 alle 18.00. Sabato 10.00 alle 14.00. Domenica e Festivi 10.00 alle 18.00.
Per altri orari, giorni, mesi si richiede prenotazione (tel 0445/860561 o info@villagodi.com)

Indirizzo: Lugo - Via Andrea Palladio, 44
Telefono: 0445 860561
GPS:45.745709, 11.534753

Costo dei biglietti:
-individuali 10,00  per persona (5,00 euro da 6 a 12 anni);
-famiglie (2 adulti e 2 figli tra 6-12 anni) 25,00 ;
-gruppi (min.10 persone) 8,00  per persona;
-studenti (scolaresche) 5,00  per persona.

La villa è aperta al pubblico per visite individuali, di gruppo e per le scuole. E' sede di congressi, meeting o riunioni aziendali, eventi culturali e mondani; nella barchessa della villa è allestito il Ristorante Torchio Antico.