A cinquant’anni dalla prima esplorazione della Luna: 

cronache, chimere, creazioni.

Programma musicale:

Dietrich Buxtehude (1637-1707)

Cantata Fuerchtet euch nicht BuxWV 30 

per soprano, basso, flauto, violino e b.c.

Joseph B. de Boismortier (1689-1755)

Trio in la minore op. 37 n. 5 per flauto, viola da gamba e b.c.    

Vivace - Largo - Allegro

                                      

G. Philipp Telemann (1681-1767)

Cantata Gott weiss, ich bin von Seufzen muede TWV 30 1:689a 

per contralto, due flauti e b.c.

Triste ma non largo - Recitativo - Vivace

                                       

Antonio Vivaldi (1678-1741)

Concerto da camera in sol minore RV 103 per flauto, violino e b.c.

Allegro ma cantabile - Largo - Allegro non molto

Partecipano:

Marta Fraccaroli, soprano

Lucie Oberhollenzer, contralto

Ludovico Dal Pra, basso

Daniele Rodi e Martino Zaltron, flauti diritti

Matteo Anderlini, violino

Argentina Becchetti, viola da gamba

Giorgia Zanin, tiorba

Adela Barreto e Lisa Moroko, clavicembalo 

Prof. Stefano Bagliano, maestro concertatore

È ricco di anniversari, coincidenze e assonanze il 2019, 12° anno per i Fiori musicali che accostano liberamente musiche eseguite dagli allievi del Conservatorio Arrigo Pedrollo ai testi scelti dalla Biblioteca Bertoliana. I cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, i cinquanta dalla prima discesa dell’uomo sulla Luna che evocano il fascino del volo, studiato dal primo e realizzato dagli astronauti, fino al bicentenario dalla stesura dell’Infinito leopardiano. 
 

Un volo, reale, virtuale, poetico e filosofico, che ci interroga sull’ignoto e sull’inesplorato, sulle molteplici risorse per affrontarlo: scienza e tecnica, fantasia e filosofia, fede e fantascienza, arte e musica, suggestione e intuizione. Per arrivare ad una fertile conquista esperienziale di sé. 

Ingresso gratuito

Categoria: Musica
Data dell'evento:
16/05/2019
E-mail: info@consvi.it
Telefono: 0444 544583
Indirizzo: Palazzo Cordellina - Contra' Riale, 12 Vicenza