Capolavori del Barocco - da Monteverdi a Bach” è il titolo della XXIII stagione diretta da Fabio Missaggia in collaborazione con l'assessorato alle attività culturali del Comune di Vicenza e si inaugurerà venerdì 21 giugno alle 21 nel cortile delle Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari con un programma adatto alla leggerezza che l'estate suggerisce: “L'eccellenza, et trionfo del porco”.
Pubblicato nel 1594 da Giulio Cesare Croce, noto cantastorie che usava accompagnarsi con la lira da braccio, il testo rappresenta un grottesco elogio alle molte virtù dell'animale sotto l'apparenza di un trattato scientifico. Saranno Alberto Allegrezza (regista, attore e cantante) e I Musicali Affetti a unirsi alla “bestial natione” che nella parte finale del libro canta inni per onorare la storia, le qualità medicinali, le imprese e le prodezze del maiale. Un autentico trionfo.
 
Sempre nel meraviglioso cortile delle Gallerie d'Italia – Palazzo Leoni Montanari, di cui si festeggiano i primi vent'anni come Gallerie d'Italia, venerdì 5 luglio alle 21 Elena Bertuzzi presenterà assieme ai Musicali Affetti un repertorio dedicato alla Serenata Veneziana. “A Venezia tutti cantano, in piazza, nelle strade, sui canali” ci racconta Goldoni nelle sue memorie ed è in questo contesto che si inseriscono le canzoni da battello, rigorosamente in dialetto veneziano, che la Bertuzzi intonerà con la teatralità che la contraddistingue.
 
Veneziano sarà anche il programma di venerdì 2 agosto nel cortile delle Gallerie d'Italia – Palazzo Leoni Montanari alle 21 che vedrà Antonio Vivaldi e il suo Estro Armonico come assoluti protagonisti. I Musicali Affetti sono chiamati a restituire la fantasia di un autore che in questo concerto si sbizzarrisce, affidando sorprendenti melodie a più violini solisti in adagi meditativi e mirabolanti allegri.
 
Conclusa la sezione estiva del Festival, sarà il Teatro Olimpico a ospitare le Meraviglie Barocche che giovedì 12 settembre alle 21 risuoneranno in questo tesoro architettonico di Vicenza. Fabio Bonizzoni, tra i principali clavicembalisti e organisti della sua generazione, dirigerà i Musicali Affetti e il Bonporti Antiqua Ensemble, preparati dal soprano vicentino Lia Serafini. Un programma ambizioso che spazia dalla brillantezza strumentale di Telemann alla policolarità veneziana di Vivaldi, per arrivare alla grande profondità religiosa di Bach con una delle cantate più preziose.
 
Si prosegue poi domenica 22 settembre alle ore 18,30 in un altro luogo simbolo della città, Palazzo Chiericati, con Melodiose Perle Scaramazze in collaborazione con il Paganini Genova Festival. “La superba”, tra gli appellativi della repubblica marinara ligure, diede i natali al genio del violino Niccolò Paganini e al Collegium Pro Musica spetterà il piacere di esplorare il koiné musicale che precedette questo grande virtuoso proponendo musiche di Stradella, Rossi, Bitti e Guerrieri.
 
Domenica 2 ottobre alle 18,30 presso l'Oratorio di San Nicola sarà ospite il giovane Ensemble Oslo Circles, formatosi in Norvegia con musicisti provenienti da diverse parti d'Europa. Il programma verterà sul barocco d'oltralpe, proponendo autori ancora troppo poco spesso proposti nella nostra penisola come Rosenmüller, Buxtehude e Biber.
 
Come ormai da tredici anni il Festival Spazio & Musica, in collaborazione con Grandezze & Meraviglie di Modena e il Conservatorio di Vicenza “Arrigo Pedrollo” assegnerà il prestigioso Premio Fatima Terzo a cantanti di respiro internazionale specializzati nella prassi barocca. Il progetto di quest’anno sarà dedicato allo Stabat Mater, la celebre sequenza di Jacopone da Todi musicata da grandissimi autori, primi tra tutti Pergolesi, Vivaldi e A. Scarlatti. Il concerto si terrà domenica 6 ottobre alle 17 presso le Gallerie d'Italia - Palazzo Leoni Montanari
 
Domenica 13 ottobre alle 18 al Tempio di Santa Corona sarà l'ensemble Seicento Stravagante a condurre il pubblico alle meraviglie sonore del XVII secolo. Protagonisti assoluti saranno l’organo e il cornetto, uno strumento quest’ultimo capace di grandi virtuosismi ma anche di una espressività speciale che lo avvicina alla voce umana e che proprio per questo è stato lo strumento principe tra la fine del Rinascimento e il primo Barocco. Il concerto vedrà protagonisti due autentici virtuosi come Nicola Lamon e David Brutti.
 
Di grande risalto anche l'appuntamento di domenica 20 ottobre alle ore 17 presso le Gallerie d'Italia – Palazzo Leoni Montanari quando I Musicali Affetti, sotto la direzione del violinista Fabio Missaggia, proporranno i quattro concerti da camera posti a conclusione dell'opera VI di Arcangelo Corelli. Quattro autentici gioielli dove la classicità della scrittura esalta la vena melodica e il virtuosismo strumentale mai fine a sé stesso. Un sottile omaggio anche all'anniversario delle Gallerie d'Italia, che vent'anni fa risuonarono con le note di questi straordinari concerti eseguiti proprio dai Musicali Affetti.
 
Come ogni anno il Festival si chiude con il concerto dei vincitori della sezione riservata al Conservatorio A. Pedrollo di Vicenza del XIII Concorso Fatima Terzo domenica 3 novembre alle 17 presso Palazzo Leoni Montanari, un ulteriore segno della determinazione di Spazio & Musica a introdurre giovani meritevoli in ambiti professionali.
Categoria: Musica
Data dell'evento:
21/06/2019 - 03/11/2019
Telefono: 389 5170098
Indirizzo: Varie sedi Vicenza