Senza titolo con didascalia è costituito da due differenti tipologie di lavori. Il primo intervento è relativo ai supporti di mediazione museale, quali sono le schede di lettura delle opere che si trovano nel museo e nei cataloghi. L’artista ne ha scritte di nuove, ampliando in modo del tutto inatteso le informazioni abitualmente fornite con uno stile spiazzante: la storia ‘ufficiale’ dell’opera, frutto delle analisi tecniche e documentali degli storici dell’arte, è infatti mescolata con elementi narrativi disorientanti scritti dall’autore. Il visitatore che legge la scheda, collocata vicino all’opera o in catalogo, sarà così in una condizione di ludica incertezza, perché non in possesso di tutti gli elementi per conoscere il grado di verità delle informazioni ricevute.
Il secondo intervento di Guiotto riguarda invece il nucleo di gessi di Antonio Canova presenti nel museo, arricchito di cinque nuove opere che ritraggono i sostenitori di tutto il progetto. Tale modalità nasce da una riflessione sull’identità del Museo Civico, le cui collezioni sono accresciute, a partire dall’Ottocento, grazie alle donazioni e allo spirito di partecipazione dei cittadini. Sono ora proprio i cittadini più avveduti e sensibili, cui sarà dedicato un inedito tributo, a contribuire nuovamente al museo.

Biglietto intero: 7,00 euro
Biglietto ridotto: 5,00 euro
Categoria: Mostre
Data dell'evento:
05/10/2019 - 09/12/2019
Telefono: 0424 519901
Indirizzo: Museo Civico - Piazza Garibaldi, 34 Bassano del Grappa