Di e con Gianfranco Berardi e Gabriella Casolari, musiche di Davide Berardi e Bruno Galeone, luci Luca Diani, produzione Compagnia Berardi Casolari / Teatro dell’Elfo con il sostegno di Emilia Romagna Teatro Fondazione, Festival di Armunia Castiglioncello, Comune di Rimini-Teatro Novelli.
Si ringraziano César Brie, Eugenio Vaccaro, Il Teatro del segno di Cagliari, Sementerie artistiche di Crevalcore (BO).
Premi: Miglior Attore o Performer UBU 2018
Durata: 1 ora e 10 minuti senza intervallo

Al Teatro Civico la pluripremiata compagnia Berardi Casolari, tra i protagonisti della scena contemporanea italiana, dipinge un affresco tragicomico che gioca sui paradossi, gli ossimori e le contraddizioni del nostro tempo. Protagonista della scena è Gianfranco Berardi, attore non vedente che propone un’attenta analisi dei tempi odierni attraverso una comicità autoironica, con un ritmo serrato e incisivo. Punto di partenza sono le parole, diventate simbolo più che significato, etichette più che spiegazioni, in un mondo dove «tutto è rovesciato, capovolto, dove l’etica è una banca, le missioni sono di pace e la guerra è preventiva».
Uno spietato percorso in cui si inserisce l’Amleto di Shakespeare come personificazione del dubbio e dell’insicurezza. Un Amleto che preferisce fallire piuttosto che rinunciare, che decide di tuffarsi nelle cose anche quando sa che non gli porteranno nulla di buono. È consapevole ma perdente, portato alla follia dalla velocità, dalla virtualità e dalla pornografia della realtà. Il dilemma shakespeariano si attualizza, toccando temi che caratterizzano la contemporaneità: accettarsi per quello che si è, isolandosi da community virtuali per guardare da vicino la realtà in cui si vive o affannarsi per postare foto in posa tutte belle, senza rughe, seducenti, sorridenti? «To be or fb, this is the question».
La Compagnia Berardi Casolari nasce nel 2008 dall’incontro dell’attore pugliese non vedente Gianfranco Berardi con l’attrice emiliana Gabriella Casolari. La poetica espressa appartiene a quell’ambito generalmente riconosciuto come teatro contemporaneo e in particolar modo affonda le sue radici nella nuova drammaturgia. La compagnia, infatti, fino a oggi ha sempre messo in scena opere originali di drammaturgia contemporanea e annovera al suo attivo già due pubblicazioni di opere.

Biglietto Platea e Palchi ridotto: 15,00 euro
Biglietto Platea e Palchi intero: 17,00 euro
Biglietto Galleria ridotto: 10,00 euro
Biglietto Galleria intero: 11,00 euro

Categoria: Spettacoli
Data dell'evento:
16/01/2020 - 17/01/2020
Telefono: 0445 525577
Indirizzo: Teatro Civico - Via Pietro Maraschin, 19 Schio