Il “Sentiero del Silenzio – Porta della memoria”, aperto il 4 novembre 2008, si inserisce in un ambiente montano di particolare bellezza.

Esso si snoda lungo un percorso preesistente intorno al “Rifugio Campomuletto” ed è impreziosito di dieci opere d’arte contemporanea realizzate con svariati materiali – come il legno e la pietra, il ferro e il bronzo – collocate nel rispetto della morfologia del luogo e la cui realizzazione è avvenuta contenendo al massimo ogni intervento invasivo.
Ogni singola opera ha una sua specifica denominazione e per questo tra esse si evidenzia l’opera n° 9  definita “Gli Immortali”, costituita da grossi massi di roccia tipici della zona, su cui sono accostate delle lettere metalliche; l’opera reca la dedica “Gallio ricorda i suoi figli”, in tal modo rievocando il “Per non dimenticare” della Colonna mozza dell’Ortigara.
Il “Sentiero”  vuole favorire una pausa di riflessione e ravvivare la memoria di quanti hanno sacrificato la vita nella Grande Guerra in tutti coloro che nella montagna cercano riposo e ristoro.

Livello di difficoltà: facile

GPS:45.947943, 11.555547

Ti potrebbe interessare anche