X EMERGENZA CORONAVIRUS: sono sospesi tutti gli eventi in luogo pubblico e privato.

Una ciclabile lunga 36 chilometri, facilissima da percorrere perché totalmente pianeggiante, che lambisce alcuni delle più belle attrazioni della provincia di Vicenza e ci immerge nello splendido paesaggio dei Colli Berici. Chi ama la bicicletta non può mancare di percorrere la ciclabile della Riviera Berica, che collega il Capoluogo al paese di Noventa Vicentina.
L’inizio è a Porta Monte, riconoscibile per il palladiano Arco delle Scalette. Dopo pochi chilometri si incontra già l’icona delle ville progettate dall’architetto Andrea Palladio: Villa Capra, detta “La Rotonda”. Poco più in là, non può mancare una visita alla vicina Villa Valmarana “Ai Nani”.
Continuando a pedalare si passa per l’abitato di Campedello dove si può notare l’interessante recupero industriale del Cotonificio Rossi, costruito agli inizi del Novecento. Si prosegue per Longare, pedalando a fianco del fiume Bacchiglione, e superando  il colle di Bugano si comincia ad uscire dalla parte urbanizzata per apprezzare la campagna. Arrivati a Longare, per chi ha gambe buone e la biciletta adatta, il consiglio è quello di percorrere la strada dei Vini Berici (lunghezza circa 30 chilometri) in direzione Sossano, che si snoda tra i bellissimi paesaggi dei colli.

Per chi vuole proseguire, invece, la pista ciclabile offre rettilinei perfetti e lunghissimi passando per Ponte di Mossano e Ponte di Barbano, tra belle vedute panoramiche sui Berici e sui Colli Euganei, attraversando una campagna tipicamente  veneta, tra siepi, filari di vigne, filari di gelso, belle fattorie, fino ad arrivare al capolinea di Noventa Vicentina. Qui meritano una visita, spostandosi in bicicletta, Villa Barbarigo-Loredan-Rezzonico, il Duomo dedicato ai Santi Vito, Modesto e Crescenzia, con la pala d’altare di Giambattista Tiepolo e nell’abitato di Bagnolo di Lonigo, la palladiana Villa Pisani Bonetti. Il ritorno è per la stessa ciclabile.

GPS:45.541113, 11.552907

Ti potrebbe interessare anche