Lonigo sorge tra pianura e collina all’estremità sud occidentale dei Colli Berici. Al visitatore appare da  lontano con un profilo inconfondibile che completa il sinuoso crinale  dei Colli Berici, le sue forme sono tracciate da un’architettura  storica, simboli di un passato  da scoprire e ammirare che non ha nulla da invidiare ad altri centri ben più conosciuti e visitati.

Lonigo fu abitata fin dai tempi preistorici da Paleoveneti, ma i periodo storico più importanti per la città furono quelli medievale on alcune vestigia ancora individuabili, e quello della  dominazione veneziana, quando Lonigo  fu sede di importanti casati come quello dei Pisani con  i quali furono edificate le più importanti ville del territorio

Numerosi i monumenti da visitare: tra i più rinomati, la Rocca Pisana, costruita in collina nel 1576 da Vincenzo Scamozzi, sui resti di una fortezza, detta Rocca.  Notevole anche Villa Pisani-Bonetti di Bagnolo, commissionata ad Andrea Palladio, nel 1544, dalla nobile famiglia dei Pisani, come villa-fattoria, al centro delle risaie. Non da meno Palazzo Pisani, fatto costruire dalla famiglia Pisani nel 1564 e ritenuto opera del Sanmicheli.  Interessante il Teatro Comunale (1891), completamente restaurato e il Santuario della Madonna dei Miracoli, costruito dai monaci Benedettini alla fine del XV secolo, a celebrazione di un fatto miracoloso del 1486. Meritano però una visita anche la Chiesa Vecchia, dedicata ai SS. Cristoforo, Quirico e Giulitta; il Duomo (1877), dove elementi neogotici si mischiano a elementi romanici e toscani.

Lonigo è circondata da prestigiosi vigneti che le conferiscono il titolo  di Città Internazionale del Vino.

Da Vedere

Ti potrebbe interessare anche